Home Oggi Comunicazioni Mostra Carlo Mauri

Mostra Carlo Mauri

E=CM30

EsploratoreUgualeCarloMauriallaTrentesima

Una Mostra veramente speciale a 30anni dalla scomparsa di Carlo Mauri 

Uomo, alpinista, esploratore, avventuriero, sognatore, scrittore, fotografo. Carlo Mauri, per i lecchesi “il Bigio”.

A trent’anni dalla sua scomparsa la famiglia ha voluto rendergli omaggio organizzando una mostra speciale grazie alla collaborazione del creativo Paolo Vallara.

Come spiega la figlia Francesca durante un’intervista, la formula E=MC30 richiama volutamente la celebre equazione E=MC2 di Albert Einstein secondo la quale “un corpo a riposo possiede la capacità di liberare energia trasformando tutta la sua massa o una parte in radiazione elettromagnetica”.

E aggiunge: “Il ricordo delle imprese di mio padre non vuole essere una mera celebrazione delle sue scalate o delle sue avventure, ma deve essere lo spunto per liberare nuova energia nei visitatori non al quadrato, ma alla trentesima. Solo così sarà reso il giusto omaggio al suo entusiasmo e alla sua voglia di andare oltre i confini.”

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Riccardo e il Bigio al bivacco Craveri (delle Dames Anglaises) - luglio 1959 - archivio Fondazione Riccardo Cassin  

 

Otto grandi libri realizzati con scatti e testimonianze dello stesso Mauri rappresenteranno gli otto mondi del Bigio:

dalle scalate leggendarie insieme al gruppo dei Ragni – del quale Mauri fu uno dei fondatori – alle esplorazioni lungo il Rio delle Amazzoni, fra gli aborigeni in Australia e in Artide e Antartide.

Un volume sarà poi dedicato alle spedizioni Ra1 e Ra2: Carlo Mauri fu l’unico italiano a bordo di una nave interamente costruita in papiro che negli anni Settanta attraversò prima l’oceano Atlantico e poi l’oceano Indiano.

Spazio anche al viaggio a cavallo ripercorrendo tutta la via della Seta (1972) e ai viaggi in Russia attraverso i quali l’esploratore lecchese portò in Italia e in Europa la tecnica chirurgica per allungare o modificare le ossa sviluppata del medico siberiano Gavril Ilizarov.

Infine, l’ottavo libro ripercorrerà tutte le imprese di Mauri attraverso le cartoline che inviava alla famiglia: un sorprendente viaggio nei viaggi.

In mezzo alla mostra ci sarà un gigantesco mappamondo sul quale saranno evidenziati gli otto mondi di Mauri.

L’inaugurazione della mostra si terrà sabato 10 novembre alle 18 alla Quadreria Bovara Reina di Malgrate (Lecco).

Gli orari di apertura della mostra, che sarà a ingresso libero, saranno i seguenti: da lunedì a venerdì dalle 18 alle 22, il sabato e la domenica dalle 11.30 alle 22. Per le scolaresche è possibile prenotare visite dedicate da svogersi il sabato mattina telefonando al seguente numero: 3396185655.

 
Web by Libra s.r.l